Capitiamo in questo posto senza saperlo. Una grande sala in un edificio che sarà una moschea, diventa il nostro luogo adibito alle visite. Ai quattro angoli della stanza si collocano i quattro medici: Valeria, che si presta a visite di medicina generale; Kamal, oculista; Lucia per la dermatologia e Maria Luisa, l’otorino. Si contano complessivamente più di 70 pazienti, prevalentemente libanesi di origini turche.